COMUNICATO AI LAVORATORI TAXI E NCC | UIL Trasporti Lazio

COMUNICATO AI LAVORATORI TAXI E NCC

Il mancato stralcio dell’articolo 10 del ddl concorrenza, insieme all’interruzione unilaterale del Governo del confronto con le parti sociali sulla definizione dei decreti attuativi della legge 12/19 e del DPCM per regolamentare tutte le piattaforme digitali, rischiano di dare spazio a una liberalizzazione dei servizi di trasporto pubblico non di linea, Taxi e Ncc, senza regole certe per tutti gli attori e con il rischio di conseguenze disastrose per i servizi stessi, per le lavoratrici e lavoratori e per l’utenza.

Da oltre 14 mesi chiediamo d’incontrare rappresentanti del Governo e dei Ministeri e anche lunedì 20 giugno dopo una giornata nella quale le delegazioni sindacali nazionali hanno richiesto di fronte a Palazzo Chigi di essere ascoltate e perfino il Prefetto di Roma ha tentato di farsi ambasciatore di queste istanze, il Governo ha precluso ogni interazione con le legittime rappresentanze dei lavoratori.

Sicuramente questo atteggiamento evidenzia la volontà di creare un percorso agevolato riservato alle piattaforme d’intermediazione tentando di destrutturare il comparto. In questo modo l’intero servizio pubblico relativo al comparto Taxi e Ncc, senza regole certe e vincoli per tutti gli attori rischia di gettare l’intero settore in pasto a interessi privati finanziari, che non hanno nulla a che vedere con l’interesse pubblico e che potranno pregiudicare la qualità, l’economicità e la sicurezza dei servizi da garantire
all’utenza

Di fronte a tali rischi è necessario dunque agire con la mobilitazione del settore e per questi motivi abbiamo condiviso con le altre rappresentanze del settore la proclamazione dello sciopero nazionale per le giornate di martedì 5 luglio e mercoledì 6 luglio P.V.

Ogni altra iniziativa sia nazionale che territoriale, per la Uiltrasporti, dovrà essere proclamata in modo chiaro, con modalità di svolgimento esplicite e nel pieno rispetto della normativa vigente.

Riteniamo infatti che azioni effettuate fuori dal citato contesto si prestino anche a pericolose strumentazioni sicuramente controproducenti e a danno delle lavoratrici e lavoratori dei taxi e del
noleggio stessi, che invece stanno giustamente rivendicando nelle forme democratiche e corrette i propri diritti, la stabilità del loro futuro e la garanzia di un servizio pubblico a tutela della qualità, sicurezza ed economicità per l’utenza

Le lavoratrici e i lavoratori del settore Taxi e Ncc devono essere sempre consapevoli dei rischi per il loro futuro, per questo invitiamo la categoria a farsi parte attiva nelle iniziative che saranno attivate ufficialmente dalla nostra O.S.

Naturalmente, nel periodo che precederà l’avvicinamento allo sciopero nazionale del 5 e 6 luglio pv, nel rispetto delle normative vigenti saranno adottate iniziative territoriali volte a sensibilizzare l’opinione pubblica e a imporre ai media la giusta attenzione su una vertenza che non è corporativa, ma riguarda la tutela del servizio pubblico contro la subalternità culturale al liberismo al comando.

L’invito pressante che rivolgiamo alla Categoria è quello di partecipare attivamente a tutte le iniziative sindacali, che verranno intraprese nelle modalità sopra descritte

 

Roma 23 Giugno 2022

LA SEGRETERIA NAZIONALE

  INFORMAZIONI  

ORARI APERTURA UFFICI SEGRETERIA

LUNEDI’ – VENERDI’

08:30-13:00 / 14:00-17:30


ORARI APERTURA SERVIZI CAF/PATRONATO

LUNEDI’ – VENERDI’

08:30-12:30 / 14:00-16:30


Contatti

TEL. 06.7698021

FAX. 06.76965066