Governo operoso ma silente sulle criticità del settore del trasporto aereo | UIL Trasporti Lazio

Governo operoso ma silente sulle criticità del settore del trasporto aereo

Nonostante una dinamica attività del Governo sul tema della sostenibilità alla politica industriale del paese subordinata con il PNRR, ossia il “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” che è stato giudicato ambizioso e lungimirante, in grado di aiutare a edificare un domani migliore per il Paese, sul tema della crisi del trasporto aereo il Governo rimane silente.

Ribadiamo la necessità dell’avvio di un confronto istituzionale attraverso una cabina di regia a Palazzo Chigi per derimere le molteplici crisi di aziende e per esigere le riforme indispensabili per il settore, è quanto affermano il Segretario Generale della Uiltrasporti Lazio Maurizio Lago e il Segretario Regionale del trasporto aereo Mauro Carletti.

Bene la nomina del Presidente della nuova Alitalia, ma si agisca in profondità sul tema delle capacità manageriali da affidare alla compagnia aerea e sulla rivisitazione di un piano industriale sostenibile per il mercato e per il vero rilancio del vettore italiano.

Ci si predisponga per sostenere la possibile ripresa del mercato del trasporto aereo depauperato dalle restrizioni governative e si pianifichino le azioni a favore dell’occupazione preservando le professionalità aeronautiche esistenti nel settore.

Si agisca definitivamente con comuni obiettivi, coinvolgendo i corpi intermedi della società, favorendo il dialogo e la ricerca delle soluzioni fondamentali per un settore che sta implodendo.

Le società di servizio operanti sugli scali di Fiumicino e Ciampino risentono degli effetti dirompenti di una crisi senza precedenti, 33 mila lavoratori del settore e dell’indotto residenti nella Regione Lazio, nella città di Roma e nel comune di Fiumicino, potrebbero a causa della inoperosità istituzionale, rischiare di ritrovarsi senza lavoro e senza prospettive di un futuro lavorativo.

Nell’insieme di queste dinamiche e nell’assenza di disponibilità istituzionale al dialogo, concludono i Segretari Lago e Carletti, lo sciopero generale di ventiquattro ore pianificato per la giornata del 6 di luglio, sarà inevitabile e propedeutico alle future iniziative sindacali.

  INFORMAZIONI  

ORARI APERTURA UFFICI SEGRETERIA

LUNEDI’ – VENERDI’

08:30-13:00 / 14:00-17:30


ORARI APERTURA SERVIZI CAF/PATRONATO

LUNEDI’ – VENERDI’

08:30-12:30 / 14:15-16:30


Contatti

TEL. 06.7698021

FAX. 06.76965066