Nuovo Amministratore AMA | UIL Trasporti Lazio

Nuovo Amministratore AMA

NUOVO AMMINISTRATORE AMA, UILTRASPORTI LAZIO:

“RENDERE AMA UN IMPRESA INDUSTRIALE CON INVESTIMENTI SU IMPIANTI E MEZZI GREEN CON VALORIZZAZIONE DELLA FORZA LAVORO DA NETTURBINI AD OPERATORI AMBIENTALI DI MUNICIPIO ”

In questi ultimi 5 anni abbiamo costantemente sottolineato la necessità di dare sbocchi ad Ama per il conferimento dei rifiuti e di trasformare una azienda che spazza e raccoglie in una Impresa Industriale pubblica che oltre ad occuparsi dell pulizia e del decoro delle piazze e delle vie cittadine romane , raccoglie , ricicla , recupera , riusa e reimmette nel ciclo produttivo il rifiuto come risorsa.

Abbiamo più volte evidenziato la necessità di un Vertice di alto profilo con una catena di comando di competenza, conoscenza ed esperienza maturata sul campo e non sui banchi di scuola o negli uffici senza conoscere dove e perché si annidano e si concentrano i rifiuti in punti particolari della città . AMA ha assoluto bisogno di una guida strategica disintossicata dal personale e da quanto impedisca una serena obiettività nei rapporti umani e nei giudizi, all’altezza della complessità e della dimensione del territorio romano su cui insiste come Impresa.

Con questo auspicio salutiamo la nomina a nuovo Amministratore Unico di AMA del Prof. Angelo Piazza, chiosa così Maurizio Lago Segretario Generale e Alessandro Bonfigli segretario regionale della Uiltrasporti Lazio.

“L’azienda ha bisogno di cambiare passo da subito attraverso la sua completa rivisitazione. Va aumentato e reso operante tutto il personale , nessun lavoratore deve restare inoperoso ma impiegato per ciò che può e deve fare a prescindere dal suo stato di idoneità , va ripensata tutta l’ organizzazione del lavoro , con mezzi , attrezzature e uomini dedicati e puntando ad una sua diversificazione municipio per municipio che vada incontro alle esigenze dei cittadini ivi residenti tenendo conto della vocazione e conseguente tipologia del rifiuto prodotto nel territorio interessato. Occorre puntare da subito municipio per municipio alle Isole ecologiche a veri e propri spazi green ove il rifiuto opportunamente e puntualmente conferito dai cittadini e dai “ nuovi operatori ambientali ama “ diventi quella risorsa da destinare al recupero e riutilizzo abbattendo la sua produzione ed il suo abbandono incontrollato, inoltre occorre avviare la ristrutturazione della attuale impiantistica e l’avvio della nuova centrale e necessaria per la chiusura del ciclo dei rifiuti ed il soddisfacimento delle esigenze di sbocco di una città come Roma .

“Occorre un piano industriale di alta qualità correlato da un altrettanto piano strategico industriale finalizzato a dar seguito ad un nuovo soggetto pubblico anche di ambito regionale che punti sull’economia circolare e chiuda il ciclo integrato dei rifiuti con Ama capofila ”, continuano i sindacalisti .

“Va riconosciuto all’ amministratore uscente di aver riportato Ama a non avere più nessun debito ne con le banche ne con i fornitori così come va evidenziato che tali passaggi di risanamento aziendale sono stati interamente seguiti dalla procura di Roma e dalla corte dei conti con altrettanto monitoraggio da parte dell’Anac quindi possiamo affermare che ce’ un sigillo di garanzia . Occorre certamente ricostruire un corretto clima di relazioni sindacali partecipate che superi le tensioni e consideri la reciproca condivisione come elemento di matura responsabilità volta a superare le inefficienze organizzative troppo spesso da noi denunciate e troppe volte scaricate sulle lavoratrici e suo lavoratori piuttosto che su una catena di comando inesperta e fragile. Lavoratrici e Lavoratori, comandati ad operare con una organizzazione del Lavoro priva di procedure chiare e di strumenti operativi adeguati e pronti all’ utilizzo, lavoratori costretti ad essere sempre più bersagli della rabbia dei cittadini .

“Il nostro auspicio va nella direzione di un impegno laborioso per rafforzare congiuntamente alle organizzazioni sindacali la spina dorsale di Ama e ricostruire quel patto sociale di rispetto e di correttezza che ci deve essere tra cittadini, autorità ed operatori di AMA”, concludono Lago e Bonfigli.

  INFORMAZIONI  

ORARI APERTURA UFFICI SEGRETERIA

LUNEDI’ – VENERDI’

08:30-13:00 / 14:00-17:30


ORARI APERTURA SERVIZI CAF/PATRONATO

LUNEDI’ – VENERDI’

08:30-12:30 / 14:15-16:30


Contatti

TEL. 06.7698021

FAX. 06.76965066