Quando la credibilità è relativa! | UIL Trasporti Lazio

Quando la credibilità è relativa!

È terminata nella serata di ieri la riunione in ATAC, convocata a seguito all’avvio delle procedure di sciopero da parte della FILT CGIL, della FIT CISL, della UILTRASPORTI e dell’UGL FNA, passo resosi non più rinviabile visto il perdurare di un atteggiamento non rispettoso e non costruttivo da parte dell’azienda.

Erano in discussione i punti più nevralgici di una vertenza complessivamente molto più ampia, comunque già delineata nel suo insieme dalle OOSS per le vie brevi, ma durante il lungo incontro avvenuto tra le parti abbiamo registrato nuovamente un incomprensibile comportamento aziendale, che prosegue con un atteggiamento evasivo, rifiutando di affrontare concretamente e con determinazione i tanti elementi che incombono con pesanti ricadute sulle lavoratrici, sui lavoratori e sul servizio tutto.

Abbiamo cercato in ogni modo di rappresentare la necessità di dare risposte a chi lavora in ATAC, che da troppo tempo non è adeguatamente considerato ed è spesso privo di coinvolgimento professionale, potendo però – purtroppo – toccare con mano solo una consistente indifferenza da parte dell’azienda.

Preso atto che su alcuni temi queste OO.SS. hanno dimostrato il massimo senso di responsabilità e si sono fatte parte attiva per dare soluzioni concrete e percorribili (come, ad esempio, avvenuto per i tavoli tecnici riguardanti il servizio di superficie), non comprendiamo quali siano le motivazioni di cotanta indisponibilità da parte del management nell’applicazione di un progetto condiviso, nonostante le simulazioni aziendali fossero frutto di un lungo lavoro congiunto.

Purtroppo dobbiamo constatare ancora una volta come la guida aziendale continui a procedere scientemente per inerzia, non curante dello stallo in cui si sta precipitando, evidentemente con la consapevolezza della Proprietà, sottraendosi in ogni occasione al confronto con queste OO.SS.

Questo continuo atteggiamento di chiusura non fa altro che confermare le disfunzioni aziendali fardello del passato, inasprite dall’attuale sistema di “continuità gestionale” che nel metodo e nel merito non si discostano minimamente dalle precedenti conduzioni dell’azienda.

Come OO.SS, da sempre rispettosi del valore del lavoro e dei lavoratori, e quindi soprattutto di ATAC, abbiamo condiviso percorsi complessi e a volte anche difficili. Lo abbiamo fatto ritenendo che i sacrifici di chi lavora potessero trovare una loro compiuta dimensione soltanto all’interno di un solido progetto volto al superamento di un momento di pericolosa instabilità.

E allora, forti della certezza di aver tentato qualunque strada possibile per ottenere il rispetto delle nostre ragioni, nostro malgrado siamo costretti ad aprire una stagione conflittuale e riteniamo, avendo nuovamente assistito all’ennesimo muro alzato, di dover interrompere definitivamente la linea di credito e di comunicazione verso questi vertici di ATAC.

Andremo strenuamente avanti con la difesa dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori.
Sarete prontamente informati sugli eventuali sviluppi e sulle azioni da mettere in campo a sostegno della vertenza.
Le segreterie Regionali
Filt CIGL, Fit CISL, UIL Trasporti, UGL FNA

  INFORMAZIONI  

ORARI UFFICI SEGRETERIA REGIONALE

LUNEDI’ – GIOVEDI’

09:00-13:00 / 14:00-18:00

VENERDI’

09:00-13:00 / 14:00-15:00


ORARI SERVIZI CAF/PATRONATO

LUNEDI’ – VENERDI’

08:30-12:30 / 14:00-16:30


Contatti

TEL. 06.7698021

FAX. 06.76965066